Come funzionano Norlevo e Levonelle?

Diamo qui una veloce spiegazione di come utilizzare Norlevo e Levonelle. Attenzione però: è sempre meglio leggere il foglietto illustrativo, soprattutto se al contempo state assumendo altri farmaci (e quindi ci possono essere interazioni) o se avete esperienze pregresse di ipersensibilità verso il principio attivo (il levonorgestrel) o verso gli eccipienti del prodotto.

Si assumono due compresse in una singola somministrazione. L’efficacia del metodo è tanto più alta quanto prima si inizia il trattamento (dopo il rapporto non protetto): le due compresse, quindi, vanno assunte il prima possibile, preferibilmente entro 12 ore dal rapporto non protetto, e non oltre 72 ore dal rapporto. Norlevo e Levonelle possono essere assunte in qualsiasi momento del ciclo mestruale.

Attenzione! In caso di vomito entro tre ore dall’assunzione delle compresse, devono essere assunte immediatamente altre due compresse.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ribadisce che:

– Il levonorgestrel è un metodo contraccettivo d’emergenza sicuro: non provoca l’aborto e non riduce la fertilità futura.

– Il contraccettivo d’emergenza previene la gravidanza. Non deve essere usato dalla donna  a cui viene confermata la gravidanza. Se una donna incinta, inavvertitamente, dovesse prendere il levonorgestrel, questo non avrà nessuna ricaduta negativa sulla donna o sul feto.

– La pillola del giorno dopo è un contraccettivo d’emergenza, e come tale va usata. Non va assunta regolarmente, anche a causa dell’alta possibilità di fallimento, in rapporto ai contraccettivi non-d’emergenza.

Annunci