Ni una menos! Le iniziative tra Roma, Torino e Milano

Il 26 e 27 novembre a Roma si terrà una due giorni contro la violenza sulle donne. Sabato un corteo che attraverserà le strade della città e la domenica una giornata di discussione su una serie di temi decisi collettivamente.

Non una di meno! Il sito della due giorni

Podcast de “il colpo della strega” sulle iniziative in vista tra Roma e Torino

In concomitanza con il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, e il corteo del 26 novembre a Roma, il gruppo di Autodifesa Femminile milanese organizza uno stage di autodifesa femminista!

Lo stage di autodifesa femminista si terrà domenica 27 novembre, dalle 10 alle 16, a sesto san giovanni (MI) presso lo spazio arte di via Maestri del lavoro.

Riportiamo qui sotto il comunicato di lancio dello stage:

Ancora troppe donne vengono ammazzate perché manca una reazione collettiva a una cultura impregnata di pregiudizi e stereotipi legati alla virilità, all’onore, al ruolo di vittima e carnefice, nella coppia e nella società.
Il primo passo è quindi rompere l’isolamento delle donne rispetto alla comunità in cui esse vivono.
E’ importante che le donne riconoscano ed usino il potere del loro numero per esercitare pressioni che portino al sorgere di un diverso tipo di socializzazione per donne e uomini.
La violenza contro le donne non si può ridurre a un problema di ordine pubblico, è una questione culturale, una mentalità da estirpare.
Insieme possiamo imparare a riconoscere, prevenire ed affrontare la violenza di genere nei suoi diversi aspetti (psicologica, fisica, sessuale, economica…)
È nostro diritto proteggere la nostra integrità fisica e psicologica. 
In base a questo noi affermiamo l’inviolabilità del corpo femminile a ogni intervento esterno (sessualità, lavoro, salute, scelte procreative etc) privo del nostro consenso.
Autoaffermarsi vuole dire riconoscere e difendere i nostri diritti, usare la nostra autodeterminazione per uscire dal ruolo di vittima in cui  ci hanno spinte.
l’Autodifesa è prima di tutto un atteggiamento mentale, un’attitudine, tanto più saremo consapevoli  della nostra “forza” tanto più potremo abbattere le gabbie mentali e fisiche in cui siamo costrette.
C’è una bella differenza, infatti, nell’essere violente e nell’apprendere a rispondere alla violenza in maniera assertiva, rifiutando di essere intimidite e coltivando un senso di fiducia e di valore in se stesse.
Non dobbiamo avere paura di reagire se qualcuno vuole farci del male.
Modalità di svolgimento dello stage:
Inizio ore 10.30 con presentazione dello stage e delle partecipanti
COME RICONOSCERE E AFFRONTARE LA “VIOLENZA CONTRO LE DONNE” 
COME PREPARARTI AD AFFRONTARE UN CASO DI AGGRESSIONE
 COME REAGIRE IN CASO DI AGGRESSIONE (tecniche semplici ed efficaci di autodifesa)
Si farà una pausa pranzo ognuna si porti un panino o altro da casa.