Il corpo della donna e l’autodeterminazione | Giovedì 9 aprile al 3Serrande Occupato (Roma)

Giovedì 9 aprile c/o 3Serrande Occupato (Roma) | Condividiamo i nostri saperi!

IMG_3540La Coordinamenta femminista e lesbica parteciperà alla condivisione dei saperi insieme alle compagne di Sapienza Clandestina.

Lo Stato moderno si è fondato sull’assassinio sistematico ed organizzato di un sesso, la caccia alle streghe. Attraverso tale massacro la società capitalista, in un connubio vincente economico-patriarcale, è riuscita a distruggere dalle radici nelle donne ogni conoscenza del proprio corpo, della propria sessualità, del proprio essere, ad espropriare le donne tutte di un mondo di saperi che riguardavano la vita e la morte: dalla conoscenza della procreazione e il suo controllo, alla conoscenza e alla possibilità di porre fine alle sofferenze. Dalle levatrici alle accabadore, dalle curatrici alle maghe… Tutte sono state oggetto di una persecuzione senza limiti, di una violenza indicibile ed è stata promulgata una legislazione punitiva nei confronti dell’aborto e dell’infanticidio, passaggi, questi, imprescindibili per costruire il modello femminile secondo il nuovo assetto produttivo e riproduttivo.

Non a caso, il tema della riappropriazione del corpo è stato uno dei motivi dominanti delle lotte femministe degli anni Settanta, dall’autocoscienza al self-help, dai consultori autogestiti al separatismo, agli spazi liberati… Con il filo conduttore dell’autodeterminazione, dell’autorganizzazione, della lotta intrecciata di genere e di classe.

La Coordinamenta, attraverso il filo della memoria, dei documenti e dei racconti personali, presenterà l’esperienza delle compagne che hanno partecipato a quella storia, perché la storia e la memoria sono strumento imprescindibile per costruire le lotte nel presente ed è necessario sottrarre il ricordo alla ricostruzione strumentale e falsa che del femminismo è stata fatta ed è fatta tuttora.

Via etere, parteciperemo anche noi della Consultoria Autogestita!